Airbnb inasprisce le condizioni per le cancellazioni da parte degli host che possono essere evitate

Airbnb inasprisce le condizioni per le cancellazioni da parte degli host

Airbnb cambierà presto le condizioni per le cancellazioni evitabili da parte degli host. A partire dal 22 agosto 2022, il portale di prenotazioni applicherà penali decisamente più alte per alcune cancellazioni da parte degli host. Leggi il nostro blog per scoprire cosa sono le “cancellazioni evitabili” e come prevenirle.

Cosa cambia nella politica di cancellazione di Airbnb per gli host

La tariffa massima di cancellazione per gli host è aumentata fino a 10 volte:

In precedenza, l’importo massimo delle penali di cancellazione per gli host era di 100 dollari; a partire dal 22 agosto, gli importi andranno da un minimo di 50 dollari a un massimo di 1.000 dollari.

L’importo esatto della penale dipende dall’importo della prenotazione e dall’anticipo con cui è stata cancellata. L’importo verrà poi detratto dal pagamento successivo.

Le altre conseguenze per gli host, come il blocco del calendario e l’avviso automatico nell’annuncio, non cambiano. Scopri di più nella nostra guida alle politiche di cancellazione su Airbnb.

Cosa si intende per “motivo evitabile di cancellazione” su Airbnb?

I motivi evitabili includono, ad esempio

  • Prenotazioni doppie
  • Cancellazioni perché l’host preferisce ospitare amici o familiari
  • Ritardi perché la stanza non è stata pulita in tempo, ecc.
  • Rischi per la salute che rendono l’alloggio inabitabile, come ad esempio la muffa
  • L’appartamento non corrisponde alla descrizione dell’annuncio (ad esempio, ci sono meno stanze di quelle indicate).

Puoi trovare tutte le informazioni sulle modifiche qui.

Costi per gli host anche per cancellazioni fino a 72 ore dal check-in

Inoltre, a partire dall’aprile 2022, gli host potranno essere tenuti a rimborsare gli ospiti fino a 72 ore dopo il check-in. Questo può accadere, ad esempio, se un ospite non accetta l’alloggio perché non soddisfa le aspettative. Oppure perché la disposizione della stanza non corrisponde alla descrizione, perché è presente un animale domestico non indicato nell’annuncio o perché ci sono problemi di accesso alla casa vacanze.

Cosa puoi fare come host per evitare penali elevate

Modificando la politica di cancellazione, Airbnb vuole risparmiare agli ospiti stress e spiacevoli sorprese. Perché ovviamente nessuno vuole scoprire poco prima dell’arrivo che purtroppo la proprietà non è disponibile.

Noi di Smoobu la pensiamo allo stesso modo e per questo ti diamo i seguenti consigli per evitare motivi evitabili di cancellazione su Airbnb:

1. evita le doppie prenotazioni utilizzando un channel manager.

2. ottimizza la gestione del tuo team di pulizia con un’integrazione.

3. controlla il tuo annuncio: la descrizione è corretta al 100%?

4. se devi cancellare una prenotazione per un altro motivo, puoi verificare se si tratta di un motivo accettabile. Ad esempio, se è scoppiato un tubo dell’acqua nell’alloggio, se sei malato o se temi che i tuoi ospiti facciano una festa non autorizzata nella proprietà, questi sono degli esempi di che possono essere accettati da Airbnb. Tuttavia, devi essere in grado di fornire delle prove.

Conclusione

La nuova politica di cancellazione per gli host su Airbnb ha lo scopo di offrire agli ospiti una maggiore sicurezza al momento della prenotazione. Anche altri portali vogliono evitare che i proprietari cancellino le prenotazioni con poco preavviso e impongono sempre delle penali.

Su Booking.com, ad esempio, l’host deve addirittura fornire una soluzione alternativa per gli ospiti in caso di cancellazione. Soprattutto per i locatori FeWo con poche case vacanza, questo può diventare rapidamente costoso, poiché, ad esempio, è necessario pagare una camera d’albergo se non è disponibile una sistemazione sostitutiva.

Per te, in quanto host, è importante ridurre al minimo i rischi di cancellazioni non necessarie, come le doppie prenotazioni o problemi di organizzazione con i tuoi dipendenti o il tuo personale per le pulizie.

Smoobu ti aiuta a farlo e ti toglie anche un po’ di lavoro. Se non usi ancora Smoobu, puoi provare gratuitamente il nostro Channel Manager per 14 giorni.

Prova 14 giorni gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti (*)

Add Comment *

Nome *

Email *

Sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.