ITB Berlin 2022: le 3 chiavi della più grande fiera del turismo per l’industria

ᐅ ITB 2022: le 3 chiavi della fiera del turismo per l'industria

Per la seconda volta, la ITB 2022 si è tenuta in modo puramente digitale e senza visitatori. Dall’8 al 10 marzo 2022, politici, esperti digitali e di viaggi hanno discusso alla fiera di Berlino. Nonostante la pandemia e la guerra in Ucraina, le prospettive per il futuro sono ottimistiche mentre l’industria si prepara alla tanto attesa ripresa.

Le principali OTA come Airbnb o i motori di metasearch come HomeToGo e Trivago hanno condiviso le loro opinioni e presentato le misure previste per affrontare le sfide attuali e i possibili scenari futuri per il settore turistico.

I seguenti argomenti erano sulla bocca di tutti: lavoro a distanza, flessibilità e digitalizzazione.

Tendenza al telelavoro

Come abbiamo già descritto qualche settimana fa nel nostro post sul blog sulle tendenze di viaggio 2022, sempre più persone stanno optando per il telelavoro. Le condizioni di lavoro flessibili e la possibilità di lavorare da qualsiasi luogo stanno portando molti viaggiatori a prenotare un soggiorno prolungato in un alloggio per le vacanze e a lavorare in remoto da lì. Secondo Patrick Andrae, CEO di HomeToGo, questo sviluppo è solo l’inizio e porta molti nuovi potenziali clienti sul mercato.

Più flessibilità

Ma non sono solo le aziende che sono diventate più flessibili: lo sono anche le opzioni di ricerca su Airbnb. Secondo Kathrin Anselm, amministratore delegato dei mercati di lingua tedesca, Europa centrale e orientale di Airbnb, gli ospiti possono ora cercare non solo specificamente un alloggio in una certa regione, ma anche secondo altri parametri come “appartamento luminoso”, “appartamento nel sud”, ecc. Questa è la risposta dell’azienda alle mutevoli esigenze della sua comunità.

Automazione e digitalizzazione

Oltre alla crescente necessità di rendere i nostri viaggi più flessibili, Axel Hefer, CEO di Trivago, vede la digitalizzazione e l’automazione dell’industria dei viaggi come una tendenza da sottolineare. Mentre i portali online hanno aumentato la loro presenza e le loro soluzioni digitali per anni, il ritmo di vita post-pandemico ha portato a una maggiore automazione delle attività manuali. Per il settore del turismo questo significa, per esempio, check-in online o serrature intelligenti.

Questi approcci sono diventati una necessità durante la pandemia a causa delle misure igieniche. Tuttavia, dato che nel 2020 e nel 2021 molte persone che avevano perso il loro lavoro nel settore del turismo hanno cercato un altro impiego, ora c’è una carenza di dipendenti nel turismo. Questo dovrebbe essere mitigato dall’automazione dei piccoli lavori manuali.

Locatori di case vacanza e il Metaverso

Anche l’intervento di Jan Starcke, leader del settore turistico di Meta (ex Facebook) è stato emozionante. Anche se i primi scorci del Metaverso di Mark Zuckerberg l’anno scorso hanno fatto sorridere molti, Starcke ha sottolineato che siamo solo all’inizio di uno sviluppo. I nuovi mondi virtuali non si “accenderanno” da un giorno all’altro, ma si svilupperanno gradualmente. Quindi c’è un sacco di tempo per i proprietari per pensare a come vogliono utilizzare la nuova tecnologia per se stessi. Una possibilità, per esempio, sarebbe un tour virtuale della tua casa vacanze.

Conclusione

Noi di Smoobu non siamo sorpresi dal movimento verso il telelavoro, la flessibilità e la digitalizzazione. Abbiamo già parlato nel nostro blog della tendenza alla workation e della necessità di rendere più flessibili le condizioni di prenotazione. Inoltre, ci siamo concentrati per anni sull’automazione dei processi minori, come l’invio di conferme di prenotazione come parte della comunicazione con gli ospiti o il check-in online senza carta. In questo modo, tu, come proprietario, non solo ti assicuri di non dimenticare nulla, ma risparmi anche tempo.

Prova 14 giorni gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti (*)

Add Comment *

Nome *

Email *

Sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.