ᐅ Il regolamento generale sulla protezione dei dati – GDPR

Il regolamento generale sulla protezione dei dati – GDPR

Il regolamento generale sulla protezione dei dati – GDPR in breve – è ormai sulla bocca di tutti.

Sebbene l’argomento sia noto da due anni, ora c’è il panico specialmente nei blog e nei media. Il motivo è la scadenza imminente e cioè il 25.05.2018. In questo giorno infatti termina il periodo di transizione e ci sono penali pesanti per chi non si adatta. Ma non impanchiamoci e cerchiamo di adeguarci senza stress. Di seguito spieghiamo brevemente e nel modo più semplice possibile l’argomento per i proprietari di appartamenti e quali azioni sono necessarie.

Cos´è il regolamento generale sulla protezione dei dati?

Con il regolamento generale sulla protezione dei dati, l’Unione europea vuole creare un quadro giuridico uniforme per il trattamento e l’archiviazione dei dati personali. La protezione dei dati personali è una preoccupazione comune pertanto un regolamento europeo unico è in linea di principio ben accetto. Tuttavia, il GDPR completo è diventato così esteso che ha travolto inevitabilmente ogni società, anche la più piccola. Pertanto ci siamo presi la briga, per i nostri clienti e proprietari interessati, a spiegare brevemente i punti più importanti.

Quali proprietari sono interessati?

Tutti. Dal momento che ogni proprietario riceve da altre persone il nome, l’indirizzo o dati simili e li memorizza in qualche modo e da qualche parte è interessato all´argomento.

Posso memorizzare informazioni personali?

Sì. La maggior parte dei proprietari di case vacanze salva solo i dati necessari per elaborare la prenotazione. Nome, dettagli di contatto, indirizzo di fatturazione … questi dati rientrano nella normalità per cui non vi è nessun tipo di problema.

Se raccogli anche altri dati per altri scopi, avrai bisogno di un consenso separato. Ad esempio, una newsletter non può essere inviata automaticamente se l’ospite non ha esplicitamente acconsentito.

Devo rivelare quali dati memorizzo e cosa faccio con essi?

Sì. Oltre alle informazioni iniziali, se il permesso viene ottenuto, esiste anche un esplicito diritto all’informazione. L’ospite può richiedere informazioni, l´elaborazione, la rettifica o addirittura la cancellazione dei suoi dati. I dati richiesti possono, naturalmente, essere archiviati e devono essere cancellati dopo il periodo di conservazione legale.

Posso condividere informazioni personali?

No. Unica eccezione sono i provider di servizi esterni, come ad esempio Smoobu che è un fornitore di servizi per i proprietari di case vacanza. In tali casi, esiste un contratto di elaborazione dei dati che concludiamo con ciascun cliente e che verrà fornito in tempo per il 25.05.2018 in formato elettronico.

Devo aggiornare la mia pagina personale?

Sì, se la precedente politica sulla privacy non considera già tutti i punti. Ti consigliamo di conservare attentamente il testo e di adattare, se necessario, la tua politica sulla privacy. Nella tua politica sulla privacy, devi menzionare Smoobu come processore nel seguente modo:

Utilizzo dei dati:

Per effettuare una prenotazione, è necessario fornire i propri dati di contatto. È necessario inserire i dati di contatto specifici (specificare qui i campi obbligatori) e i dati relativi alla prenotazione (ad es. Periodo di permanenza). Inoltre, salviamo la data e l’ora della prenotazione. Ulteriori informazioni (specificare campi opzionali qui) non sono obbligatorie.

Le informazioni fornite sul nostro sito web, comprese le note, sono informazioni di identificazione personale e sono elaborate e utilizzate da noi per garantire l’elaborazione della prenotazione e la fornitura del servizio richiesto. Utilizziamo i tuoi dati anche per fornirti informazioni rilevanti per la prenotazione o durante il soggiorno. I dati personali raccolti al momento della prenotazione verranno inoltrati alle seguenti terze parti:

Smoobu GmbH – Smoobu.com is a Software for rental owners
Wönnichstr. 68/70
10317 Berlin
Deutschland
Link to Smoobu privacy policy:
https://www.smoobu.com/datenschutz/

Aggiorna la politica sulla privacy

Entro il 25 maggio 2018 dovrai necessariamente riscrivere o aggiornare la politica sulla privacy della tua attività. Dovrai essere il più trasparente possibile nello spiegare quali dati raccogli e in che modo.

Ho bisogno di un responsabile della protezione dei dati?

No, di solito no. A meno che l’intera azienda abbia più di 10 dipendenti. In caso di dubbi sulla necessità di un responsabile della protezione dei dati, è necessario consultare un esperto.

L’uso di Smoobu è conforme?

Sì. Come azienda tedesca, la protezione dei dati ha sempre svolto un ruolo importante. Dal momento che raccogliamo tutte le prenotazioni da tutti i portali di prenotazione, siamo consapevoli della responsabilità e proteggiamo queste informazioni il più possibile. Fino al 25.05. incorporeremo quindi tutto il necessario nei nostri software e processi.

C’è altro da considerare?

Dipende. Il regolamento completo sulla protezione dei dati generali comprende 260 pagine. Se vuoi leggere questo puoi scaricarlo cliccando qui

Per motivi di chiarezza, abbiamo cercato nelle spiegazioni precedenti di cercare di essere il più breve e comprensibile possibile. Certo, non possiamo entrare nei dettagli di ogni singolo regolamento e fino all’ultimo dettaglio. Pertanto, questo contributo non può in alcun modo sostituire la consulenza legale e non deve essere inteso come tale. Le Camere di commercio e industria locali spesso offrono consigli appropriati.

Se hai esperienza o consigli in materia, attendiamo il tuo commento. Se non usi ancora Smoobu, puoi registrarti qui gratuitamente e senza impegno.

Smoobu » Blog » Smoobu » Il regolamento generale sulla protezione dei dati – GDPR
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti (*)

Aggiungi commento *

Nome *

Email *

Sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.